A Taste of Asia

A Taste of Asia

Un viaggio attraverso Thailandia e Laos alla scoperta dello Street food più buono al mondo. Ad ogni angolo di strada si possono vedere i caratteristici carretti carichi di cibo utilizzati come cucina dove si possono trovare diversi tipi di piatti locali, frutta, verdura, pesce, carne zuppe a partire dall’alba. Non importa se il cibo è crudo, fritto ,arrostito o bollito: non c’è un’ora precisa per mangiare è possibile fermarsi in qualsiasi momento e provare qualcosa di nuovo pronto per te.

Lo Street food Thailandese è stato influenzato molto chiaramente dalla cucina tradizionale cinese e dalle sue tradizioni. Non è una coincidenza infatti trovare a Bangkok l’area di Chinatown uno dei quartieri più attivi e vitali dove è possibile trovare anatre, carne di maiale appesa all’ingresso di ogni negozio.

Anche i mercati sono molto caratteristici e generalmente si dividono in 2 tipi: quelli di giorno aperti dal mattino presto fino a mezzogiorno circa e quelli di notte aperti fino a tarda notte. I mercati sono a conduzione familiare: i genitori preparano la bancarella mentre i bambini giocano in strada ma quando tutto è pronto anche i bambini si mettono a lavorare aiutando nella vendita dei prodotti. Qualche volta le strade vengono chiuse al traffico per dare spazio alle bancarelle come succede ad esempio al mercato di Chang Mai con la strada chiamata Saturday Walking. Non solo cibo ma anche oggetti di ogni tipo vengono presentati dai negozianti principali consumatori di street food: è normale intravedere donne tra le mercanzie sedute su un piccolo sgabello consumare il pasto in attesa che arrivino i clienti o bambine che ancora mezze addormentante cercano di svegliarsi.

Quando non vi è abbastanza spazio per il mercato è possibile seguire le vecchie rotaie inciampando in altri carretti carichi di cibo o negozi tradizionali.

 

Francesco Zoppi

Uno dei più promettenti fotografi italiani e sicuramente uno dei migliori food photographer della Liguria. Finalista a diversi contesti fotografici di prestigio mondiale come il “Pink Lady food photographer of the year” nel 2016; è appena stato selezionato nella sezione screenening al “FOODPHOTO festival” di Vejle (Danimarca) nel  2017 .

Ha pubblicato il libro fotografico “The Codfish Tale” nato dal progetto “Upstream Cods – Merluzzi controcorrente”: un viaggio dalla Liguria a Lofoten (Norvegia) per scoprire la rotta dei merluzzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 − sei =