Vasocottura: cos’è e come si prepara

Vasocottura: cos’è e come si prepara

Ultimamente si legge in fondo al titolo delle ricette “…. in vasocottura” ma di che cosa si tratta? E perché ha preso così piede?

Il perché è molto semplice: la presentazione risulta molto scenografica e rispetta molto gli ingredienti, esaltando consistenze e colori. Con questa cottura infatti vengono mantenute intatte le proprietà organolettiche degli ingredienti offrendo ai commensali un’esperienza sinestetica del piatto. Infatti con la vasocottura, che altro non è che la riunione di tutti gli ingredienti in un vaso a porzione individuale e cotti a bagnomaria, l’apertura del barattolo viene eseguita al tavolo in modo da permettere, allo svitar del tappo, lo sprigionarsi di tutti gli aromi e i gusti.

Non da meno questo tipo di cottura permette di ridurre al minimo i grassi rendendo le pietanze cucinate anche più sane, si tratta infatti di una cottura a metà tra quella al cartoccio e al vapore.

Esistono diversi modi di eseguire la vasocottura: può essere al microonde, a bagnomaria o nel forno.

Ovviamente è possibile cucinare di tutto: carne, verdure, crostacei e pesce oppure pasta (ma precedentemente scolata a metà cottura) fino ad arrivare alle creme e ai dolci. Unica indicazione: gli ingredienti da utilizzare devono avere una cottura veloce, altrimenti è meglio iniziare la cottura degli alimenti in modo tradizionale e completarne la preparazione in vasocottura.

A bagnomaria.

Preparare la vostra ricetta (in fondo a questo testo vi diamo un’idea per provare), chiudete bene il vaso (meglio se a pressione). Riempite un tegame di acqua e disponete un canovaccio pulito sul fondo. Mettete il tutto sul fuoco e posizionateci i vasetti.

A seconda degli ingredienti i tempi di cottura possono variare, mediamente siamo sui 10 minuti, ma possiamo tranquillamente controllare grazie ai barattoli trasparenti.

Microonde

Inserite i vasetti di vetro riempiti con la vostra ricetta (mi raccomando senza parti metalliche!) e fatelo partire a 750 watt. In soli 6 minuti potrete portare in tavola piatti sani e gustosi!

Forno

In un forno precedentemente riscaldato a 180 °, inserite dentro una teglia a bordi alti circa 2/3 cm di acqua. Disponete i vostri vasetti “farciti” chiusi ermeticamente dentro la teglia.

Anche qui siamo mediamente su un tempo di cottura di circa 10 minuti. Quando la pietanza avrà ultimato la cottura prendete i vasetti con estrema cautela per non scottarvi e girateli per qualche secondo per far si di distribuire i liquidi in maniera uniforme.

Un’idea per una ricetta da provare al volo.

Vi suggeriamo di provare la vostra prima ricetta con degli ingredienti semplici e di facile cottura: pesce e verdure.

Prepariamo prima una bisque sgusciando i gamberi (o i vostri crostacei preferiti) e facciamo rosolare gli scarti a fiamma viva con olio e scalogno. Aggiustare di sale e pepe e aggiungere un filo d’acqua fresca e un po’ di concentrato di pomodoro, lasciare cuocere fino al raggiungimento si una salsina che dovrà poi essere filtrata.

Pulire le verdure che avete scelto e scottatele in acqua bollente per 5 minuti. Tagliatele a tocchetti insieme ai gamberi (o ai crostacei prescelti).

Ora possiamo andare a comporre i nostri vasetti alternando gli ingredienti disponendo i colori in modo gradevole. Aggiungere la bisque e finire con un filo di olio. Chiudere ermeticamente i vasetti e procedere con al cottura.

Buon appetito!

Ti consigliamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sei − 1 =