Hai sempre voglia di mare? – Ricette con la polpa di riccio

Hai sempre voglia di mare? – Ricette con la polpa di riccio

Se stai cercando un ingrediente che esprima la vera identità del mare scegli la polpa di riccio: assapori il gusto più puro, in perfetto equilibrio tra salinità marina e dolcezza. Condimento tradizionale per la pasta data la sua naturale cremosità, la polpa di riccio è ottima anche per i tuoi antipasti più raffinati, per impreziosire tartare di pesce e per accompagnare – su blinis – caviale e taramasalata. Ecco i nostri consigli su come utilizzarla in cucina.

LA RICETTA DELLA PASTA (LINGUINE O SPAGHETTI) CON LA POLPA DI RICCIO DI MARE
Ingredienti per 2 persone

  • 200gr di pasta secca lunga
  • 40gr di polpa di riccio di mare
  • 1 pomodoro pelato tagliato a pezzi
  • 1 spicchio di aglio
  • 3 cucchiai di colatura di alici
  • q.b. prezzemolo
  • 2 cucchiai di olio EVO

Fare cuocere la pasta (spaghetti o linguine) in acqua bollente senza sale. Quando sarà pronta la pasta farla saltare uno/due minuti in padella, dove avrai già rosolato l’aglio nell’olio. Trasferire la pasta dentro a un ampio recipiente e condire con la colatura di alici. Mescolare bene. Aggiungere la polpa di riccio di mare e mantecare come una crema. Impiattare la pasta e concludere la ricetta con del prezzemolo tritato (quantità a piacere) e pezzi di pomodoro pelato.
Esistono moltissime varianti di questa ricetta. Potrai divertiti cambiando i vari elementi aromatici, ad esempio sostituendo il prezzemolo con altre erbe (timo o menta?) oppure impreziosendo con delle note agrumate di scorza di limone. Inoltre puoi decidere di arricchire ulteriolmente il piatto e aggiungere altro pesce, come cozze o vongole.

LA RICETTA DELLA POKE BOWL
Breve preambolo. La poke bowl è un piatto delle Hawaii, in origine creato come spuntino dai pescatori locali con gli scarti del pesce di giornata. Quindi è una ricetta che ha un suo senso nelle essere un piatto con ingredienti di recupero: va da sé che se per prepararla dobbiamo comprare apposta del pesce fresco il piatto perde il suo senso e praticità. Pertanto la nostra scelta ricade su degli ingredienti che si possono conservare per molto tempo in frigo o in dispensa e che quindi c’è una buona possibilità di averli quasi sempre a disposizione.

Ingredienti per 1 persona

  • 80gr di riso semintegrale Rosa Marchetti
  • 50gr di burro
  • 250ml di brodo (di verdure o di pesce)
  • 20gr di polpa di riccio di mare
  • 35gr di mosciame di tonno o di bottarga intera (muggine o tonno)
  • 70gr di conserva di pesce in scatola a scelta (tonno, sgombro, sardine, ecc…)
  • 40gr di alga wakame fresca o fresca
  • 50gr di legumi bolliti a scelta (piselli, fagioli di soia/edamame, ecc…)
  • 2 cucchiai di olio EVO
  • 1 cucchiaio di salsa di soia dolce
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • q.b. sesamo tostato/gomasio

Come prima cosa dissalare l’alga wakame fresca; se invece hai a disposizione quella essiccata falla rinvenire in acqua. Nel mentre fare un’emulsione con olio, salsa di soia, succo di limone e sesamo tostato; usare questa emulsione per condire l’alga, i legumi e il mosciame (o la bottarga) che avrai tagliato a fette sottili. Lasciare marinare. Cuocere il riso nel cuociriso oppure con metodo pilaf. Per la cottura pilaf: sciacquare bene il riso; farlo tostare con il burro in tegame; coprire con il brodo; chiudere il tegame con il coperchio e accertarsi che non esca il vapore; cuocere a fuoco basso per 15 minuti. Quando è cotto, mettere il riso bianco in una ciotola e condire ancora caldo con la polpa di riccio di mare. Quindi aggiungere nella ciotola tutti gli altri ingredienti e solo alla fine il resto del pesce. Ognuno mangia la poke bowl come gli pare ma il nostro consiglio è di non mischiare e assaporare insieme i diversi livelli di gusto degli strati della ciotola.

VAI AGLI INGREDIENTI

Ti consigliamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − quattordici =