La Marinetta – La focaccia è una storia di famiglia

La Marinetta – La focaccia è una storia di famiglia

Risalgono a due secoli fa le origini de “La Marinetta“, il forno di Voltri dove si può gustare una delle focacce migliori di Genova. Una focaccia fragrante, saporita e leggerissima preparata seguendo la ricetta e le tecniche di lavorazione e di cottura tramandate di generazione in generazione.

Siamo alla fine dell’Ottocento quando a Torino Paolo Lupi, antenato degli attuali proprietari, viene convocato dalla Real Casa come mastro fornaio per realizzare pani e dolci da forno destinati alla tavola dei Savoia. Nella città piemontese si sposa ma presto sceglie di rientrare in Liguria, a Voltri – dove è nato – continuando però a seguire la grande passione per il suo lavoro.

E la passione l’ha trasmessa anche alla più piccola dei sette figli, Marinetta, appunto, che ha seguito le orme paterne. Dopo aver aperto una trattoria, nel 1946 rileva il forno di via Lemerle che gestisce con il marito Antonio Mantero e, in seguito, con le tre figlie. E anche loro crescono tra impasti, farine e seguono, fin da piccole, tutte le fasi e i ritmi della panificazione. Inevitabile la scelta di proseguire l’attività di famiglia portando avanti metodi che, pur seguendo le innovazioni del settore, hanno mantenuto solide radici nella tradizione.

focaccia la Marinetta Voltri

Da allora sarà una conduzione tutta al femminile soprattutto dopo che nel 1970, nella terribile alluvione che colpisce Genova, muoiono il padre Antonio e Franco, marito della sorella minore.
Dal 1991 resta a seguire l’attività la sorella maggiore Rosa con il marito Cesare Demarchi e, nonostante nel 1993 una seconda alluvione metta a dura prova la loro tenacia, ricominciano tutto daccapo, senza darsi per vinti e ricercando sempre per ogni prodotto, il massimo della qualità.

La loro continua attenzione a offrire un prodotto di eccellenza prosegue ancora oggi anche grazie all’ingresso in azienda di Emanuela che, dopo vent’anni di attività nel settore della comunicazione, non se l’è sentita, lei figlia unica, di far chiudere uno dei “templi della focaccia” – santificato da Slow Food – che vanta clienti in tutte le parti del mondo.

Ma non c’è solo la focaccia a fare della Marinetta una tappa obbligata nel tour delle prelibatezze di Genova. Ci sono un po’ tutte le specialità della gastronomia ligure dalle torte pasqualine, ai ripieni di verdura, alla farinata declinata in molte varianti per finire ai dolci della tradizione locale come il pandolce o i canestrelli. Prodotti, questi, che hanno un ingrediente comune: la qualità.

A fugassa da Marinetta – Vito Elio Petrucci (1993)

A cöa d’eujo
a fugassa da Marinetta
e a scrosce allegra sott’a-i denti
feuggia a-a primma canson.
Gh’é Otri, Zena,
a Liguria e o mondo;
e a cöae de voeine ancon.
In ta göga mollann-a
a grann-a da sâ
a l’é ‘na perla da collann-a.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici + 13 =